Dopo la vendemmia, i grappoli di uva sono lasciati appassire, e solo verso la metà di dicembre si esegue la pigiatura. Dopo la fermentazione, l’invecchiamento è svolto per 36 mesi in barrique nuove. Infine, l’Amarone  si completa con due anni di riposo in bottiglia. 

Dal colore rosso rubino intenso e impenetrabile. Seducente al naso, si apre con note di frutta nera surmatura, che sono impreziosite da complessi richiami alla moka, al cioccolato fondente, al pepe e al rovere. L’assaggio è di corpo e generoso, regala una trama tannica vellutata e liscia, e possiede una chiusura superba e affascinante.

 

 

Amarone della Valpolicella Dal Forno Romano 2006